Battiscopa in legno 82×10 mm becco di civetta

82 x 10 mm.Becco di Civetta
ESSENZE FINITURE ARTICOLO LUNGHEZZA (mm) PZ/CONF.
Doussiè Trasparente Verniciato 352821012V 2400 10
Faggio Trasparente Verniciato 352821031V 2400 10
Iroko Trasparente Verniciato 352821007V 2400 10
Rovere Grezzo 352821017 2400 10
Trasparente verniciato 352821017V 2400 10
Tanganica Grezzo 352821020 2400 10
Tonalità noce chiaro verniciato 352821021V 2400 10
Tonalità noce medio verniciato 352821020V 2400 10
Teak Trasparente Verniciato 352821019V 2400 10
LACCATI FINITURE ARTICOLO LUNGHEZZA PZ/CONF.
Tanganica Laccato bianco traffico RAL 9016 3528210008 2400 10
Laccato bianco puro RAL 9010 35282109010 2400 10
Laccato bianco crema RAL 9001 35282109001 2400 10
Laccato Nero 3528210055 2400 10

POSA IN OPERA BATTISCOPA

Per un’istallazione professionale, puoi contare su di Noi.

Per una posa di battiscopa fai da te, ti spieghiamo come fare:

Posa battiscopa in legno: spiegazione dettagliata

La posa di battiscopa in legno richiede una certa manualità e precisione, ma con un po’ di attenzione e i giusti strumenti è possibile ottenere un risultato eccellente. Ecco una guida dettagliata che ti accompagnerà passo dopo passo:

Occorrente:

  • Battiscopa in legno (assicurati di averne a sufficienza per il perimetro delle stanze)
  • Sega per legno (a mano o elettrica)
  • Scatola per mitrare (facoltativa, ma utile per tagli precisi ad angolo)
  • Matita
  • Metro
  • Livella
  • Colla per legno o silicone (scegli la tipologia più adatta al tipo di legno e parete)
  • Spatola
  • Spugna umida
  • Panno pulito
  • Viti e tasselli (se la posa avviene con viti)
  • Trapano
  • Cacciavite
  • Stucco per legno (per mascherare giunture e imperfezioni)
  • Carta vetrata (grana fine)

Fasi di lavorazione:

1. Taglio dei battiscopa:

  • Misura accuratamente la lunghezza di ogni parete, segnando i punti di taglio sul battiscopa con una matita.
  • Utilizza una sega per legno per tagliare i battiscopa a misura, assicurandoti di ottenere angoli precisi (45° per angoli interni e 90° per angoli esterni). Se hai a disposizione una scatola per mitrare, il taglio degli angoli sarà più semplice e preciso.

2. Preparazione della parete:

  • Assicurati che la superficie della parete sia pulita, asciutta e priva di imperfezioni. Se necessario, elimina eventuali residui di vernice o carta da parati.
  • Se la parete è irregolare, potrebbe essere utile utilizzare dei distanziatori per creare uno spazio uniforme tra il battiscopa e la parete.

3. Applicazione della colla o fissaggio con viti:

a) Posa con colla:

  • Applica un cordone di colla per legno o silicone sul retro del battiscopa utilizzando una spatola. Presta attenzione a stendere la colla in modo uniforme, distribuendola su tutta la superficie del battiscopa.
  • Posiziona il battiscopa sulla parete, premendolo con forza per fissarlo. Assicurati che sia perfettamente livellato utilizzando una livella.
  • Rimuovi immediatamente eventuali sbavature di colla con una spugna umida.

b) Posa con viti:

  • Fora i fori nel muro in corrispondenza dei punti di foratura sul battiscopa. Assicurati di utilizzare tasselli adatti al tipo di parete (mattoni, cartongesso, ecc.).
  • Avvita il battiscopa alla parete utilizzando viti e un cacciavite. Assicurati che sia perfettamente livellato utilizzando una livella.

4. Sigillatura delle giunture e rifiniture:

  • Una volta che la colla è asciutta (o dopo aver fissato i battiscopa con le viti), sigilla le giunture tra i battiscopa e tra il battiscopa e il pavimento con uno stucco per legno del colore desiderato.
  • Lascia asciugare completamente lo stucco, quindi levigalo accuratamente con carta vetrata a grana fine per ottenere una superficie liscia e uniforme.
  • Pulisci il battiscopa con un panno pulito per rimuovere eventuali residui di stucco o polvere.

Consigli:

  • Per una maggiore tenuta, puoi fissare il battiscopa alla parete con dei tasselli prima di applicare la colla.
  • Se il muro è irregolare, puoi utilizzare dei distanziatori per creare uno spazio uniforme tra il battiscopa e la parete.
  • Per un risultato più professionale, puoi utilizzare una pistola per silicone per applicare la colla.
  • Se hai scelto la posa con viti, prediligi viti e tasselli adatti al tipo di parete (mattoni, cartongesso, ecc.).
  • Per mascherare eventuali imperfezioni del taglio, puoi utilizzare del coprifilo in legno.
  • Se il battiscopa in legno è nuovo, puoi applicare una finitura protettiva (vernice, cera o olio) per aumentarne la resistenza e la durata nel tempo.

A cosa serve il battiscopa

Il battiscopa, noto anche come zoccolino, assolve a diverse funzioni importanti:

Funzione protettiva:

  • Protegge le pareti dai urti: Evita danni causati da mobili, aspirapolvere, scope o urti accidentali, preservando la pittura, l’intonaco o la carta da parati.
  • Nasconde le imperfezioni: Copre le irregolarità tra pavimento e parete, mascherando eventuali difetti di posa o giunti non perfettamente rifiniti.
  • Impedisce il passaggio di umidità: Nel caso di pavimenti in legno, il battiscopa aiuta a prevenire il rigonfiamento delle assi causato dall’umidità proveniente dalle pareti.

Funzione estetica:

  • Completa l’arredamento: Contribuisce all’estetica generale della stanza, definendo la linea di base delle pareti e creando un senso di armonia con pavimenti, rivestimenti e mobili.
  • Maschera i cavi: Può essere utilizzato per nascondere cavi elettrici o telefonici, mantenendo l’ambiente ordinato e privo di fili antiestetici.
  • Crea un gioco di contrasti: Può essere scelto in contrasto o in abbinamento al colore del pavimento o delle pareti, per dare risalto all’ambiente o per creare un effetto di continuità.

Funzione pratica:

  • Facilita la pulizia: La superficie liscia del battiscopa facilita la pulizia dei pavimenti, impedendo alla polvere e allo sporco di accumularsi negli angoli.
  • Aumenta la sicurezza: In ambienti con bambini o anziani, il battiscopa può offrire una maggiore protezione contro gli urti accidentali.

In sintesi, il battiscopa è un elemento essenziale per la rifinitura degli interni, che combina funzionalità estetiche e pratiche, contribuendo a proteggere le pareti, migliorare l’aspetto della casa e facilitare la pulizia.

Oltre alle funzioni sopracitate, i battiscopa possono avere anche altre caratteristiche accessorie, come:

  • Canalini per cavi: Integrati nel battiscopa, permettono di nascondere i cavi elettrici o telefonici in modo ordinato.
  • Guarnizioni isolanti: Offrono un maggiore isolamento termico e acustico, soprattutto in caso di pavimenti in legno o laminato.
  • Sistemi di illuminazione: Incorporati nel battiscopa, creano un’atmosfera suggestiva e scenografica.

La scelta del battiscopa giusto dipende da diversi fattori, come lo stile dell’arredamento, il tipo di pavimento, le esigenze personali e il budget a disposizione.